Cosa vedere a Cortona in un giorno

Se ti trovi nelle zone di Arezzo sicuramente avrai sentito parlare della pacifica cittadina di Cortona, che conquista per la sua bellezza paesaggistica e monumentale. Dedicare un giorno per passeggiare tra le sue storiche vie è un’occasione per riscoprire storie antiche come quelle degli etruschi e delle dominazioni successive.

Diventata particolarmente famosa all’estero per il libro Best Seller “Under the Tuscan Sun”, ovvero “Sotto il sole della Toscana”, in particolari momenti dell’anno viene invasa dai turisti che vogliono perdersi, come l’autrice, nella pace e la brezza di questo piccolo gioiello toscano.

A Cortona cose da vedere in un giorno sono tantissime, un modo per scoprire la storia del paese del fondatore di Troia e, nei tempi più recenti, di Jovanotti.

cortona-piazza-repubblica

Dopo aver lasciato la macchina in uno dei posteggi gratuiti fuori il paese si deve essere pronti ad affrontare delle vie a salire che portano al cuore della città ovvero in Piazza della Repubblica, cuore dei più grandi palazzi del tempo come il Palazzo Comunale con la sua caratteristica scalinata e il Palazzo del Capitano del Popolo, prima dimora del cardinale Passerini nel XVI secolo adesso ristorante dal grande panorama.

Accanto troviamo la Piazza Signorelli con il grande Palazzo Casale e il Teatro Signorelli.

 

Teatro Signorelli Cortona: dalle opere teatrali al cinema

Il Teatro Signorelli Cortona è stato progettato da Carlo Gatteschi nel 1854, seguendo lo stile neoclassico con la loggia da sette arcate e internamente due file di otto pilastri con copertura a volte lunettate.

Oltre alle compagnie e i musicisti questo importante simbolo ospita il cinema con le ultime uscite nazionali e internazionali del mondo dei lungometraggi.

 

Cortona On the Move: per chi ama la fotografia contemporanea

Quest’anno Cortona è anche palcoscenico del Cortona On the Move, il Festival internazionale di Fotografia che da luglio a settembre trasformerà la città in una galleria fotografica.
L’obiettivo principale dell’evento è promuovere la fotografia contemporanea, sotto la direzione artistica di Arianna Rinaldo. È un punto di incontro tra gli esperti del settore e gli appassionati che documenta l’evoluzione incessante del linguaggio fotografico.
Quale città se non Cortona può accogliere questo speciale evento? Ogni punto d’interesse diventa sede espositiva, come la Fortezza del Girifalco raggiungibile tramite un sentiero che porta un po’ fuori dal centro cittadino. La struttura trapezoidale è stata costruita da Cosimo I dè Medici che ha voluto ripristinare la vecchia costruzione etrusca per controllare la zona da possibili invasioni.

 

Cortona Mix Festival 2019

Non solo teatro e fotografia, Cortona ospita tutte le forme d’arte dai libri alla musica per passare anche dalla cura del corpo e della mente. Ecco la ricetta del Cortona Mix festival che a luglio aprirà di nuovo i battenti con la sua ottava edizione.
Le diverse forme di creatività si contaminano tra di loro per reinventare l’arte e travolgere il pubblico in un festival che non ha precedenti. Le edizioni passate hanno visto l’energia travolgente di Jovanotti, portare alla luce i capolavori di Frintz Lang e Charlie Chaplin in Piazza Signorelli e poi molto altro. Musica sinfonica, cabaret, compagnie di danza e letteratura. Insomma, un evento imperdibile per tutti.

 

Maec Cortona: la storia degli Etruschi

Il Museo dell’Accademia Etrusca (MAEC) è la grande testimonianza del passato glorioso di Cortona. Gli Etruschi fecero fiorire questa terra e ancora oggi possiamo vedere gli oggetti che accompagnavano questa antica civiltà durante la loro quotidianità come il lampadario in bronzo, la Musa Polimnia, la raccolta di ceramiche e i bronzi.
Il museo ospita anche oggetti d’arte più recenti come gli oggetti di arredamento della famiglia Baldelli e le opere del pittore Gino Severini, uno dei fondatori del futurismo.
Info Apertura:
1 Aprile – 31 Ottobre: aperto tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 19.00
1 Novembre – 31 Marzo: dalle ore 10.00 alle ore 17.00 con chiusura settimanale il lunedì.
Chiuso il 25 dicembre

 

Museo Diocesano Cortona

Nella piazza del Duomo possiamo trovare il Museo Diocesano Cortona che si trova all’interno dell’ex-chiesa del Gesù. La raccolta della diocesi è disponibile all’ammirazione del pubblico, fondata nel 1945 ospita importanti opere di Pietro Lorenzetti, Beato Angelico, Bartolomeo della Gatta e Luca Signorelli.

Info Apertura:
1 Aprile – 31 Ottobre: aperto tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 19.00
Dal 1 novembre al 31 marzo

Martedì – Venerdì
aperto dalle 10.00 alle 16.00

Sabato, Domenica e festivi
aperto dalle 10.00 alle 17.00
Chiuso il 25 dicembre

 

Ultima tappa del giorno: Eremo Francescano Le Celle

Prima di lasciare Cortona è d’obbligo visitare il piccolo eremo eretto nel XIII secolo nel posto in sui San Francesco di Assisi trascorse le sue solitarie giornate in città. Anche i monaci cappuccini ne apprezzarono la posizione “eremitica” così da diventare la loro dimora.
Ora che sai a Cortona cose da vedere includi questa città nel tuo tour della Toscana Orientale.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento